AQP F@cile
 









In primo piano

 

Acqua: risparmiare si può !
Avviata la campagna di AQP per un uso consapevole della risorsa idrica






loghi_media    FacebookTwitterLinkedinYoutube
Bilancio di sostenibilità 2014

La reportistica di sostenibilità, tema strategico
Il Bilancio di Sostenibilità testimonia il naturale ritorno alla reportistica sociale ed ambientale, tema ritenuto di rilevanza strategica da Acquedotto Pugliese. 
Nella veste di gestore di un bene prezioso come l’acqua – si legge nella lettera agli stakeholder a firma di Nicola Costantino, Amministratore Unico e Nicola Di Donna, Direttore Generale - AQP contribuisce per vocazione naturale alla diffusione della cultura dello sviluppo sostenibile ed alla conservazione e preservazione del patrimonio naturale e culturale del territorio. Tale missione è rafforzata proprio dalla volontà dell’azienda di dotarsi di uno strumento di rendicontazione e pianificazione delle attività in un’ottica di sostenibilità, quale appunto il Bilancio di Sostenibilità, che contempla in maniera integrata informazioni di tipo ambientale, sociale ed economico”.

Gli obiettivi
Migliorare il servizio all'utenza e implementare sistemi innovativi di gestione, sviluppare le competenze del personale, sostenere le utenze deboli, migliorare la comunicazione, tutelare l’ambiente, sono alcuni tra gli obiettivi del Piano di Sostenibilità che trovano ospitalità nel documento, in linea con il Piano Industriale 2015/2018.

Il valore aggiunto distribuito al territorio
Nel 2014 il valore aggiunto globale lordo distribuito dalla Società è stato di 263,8 milioni di Euro, di cui circa 25 milioni alle comunità locali e 20 milioni alle Amministrazioni pubbliche.

I benefici indiretti per la collettività
Dal documento, emerge che gli investimenti realizzati da AQP, oltre a consentire il raggiungimento degli obiettivi per i quali sono stati previsti, hanno determinato un beneficio indiretto per la collettività, quantificabile per il solo 2014, in oltre 2,1 milioni di Euro. Nel triennio ultimo, i benefici sono stati 5,3 milioni di Euro.
 
Fornitori e appalti
Per quanto riguarda il sistema degli acquisti, AQP utilizza una piattaforma informatica per la gestione delle procedure di gara che garantisce la più ampia concorrenza e trasparenza, semplificazione, ottimizzazione dei processi di approvvigionamento, riduzione dei tempi nonché riduzione dei costi per gli enti per i fornitori. La percentuale di spesa totale è concentrata prevalentemente su fornitori locali (oltre il 70%), a conferma del positivo impatto sul tessuto socio economico regionale delle attività di AQP. 
AQP, inoltre, si conferma tra le stazioni appaltanti pubbliche più intraprendenti, avendo avviato lavori all’appalto nell’anno solare per quasi 350 milioni di Euro.

Qualità dell’acqua
In tema di qualità del servizio fornito ed in particolare dell’acqua distribuita, nel 2014 nei laboratori di AQP sono state effettuate sulle acque potabili 405.527 analisi su 24.178 campioni, ovvero circa 1.110 analisi parametriche al giorno su 66 campioni prelevati ed analizzati in media giornalmente.
Alcuni principali indicatori di potabilità sono, inoltre, controllati in tempo reale attraverso un sistema di telecontrollo.
La purezza dell’acqua è, infine, garantita da ulteriori stazioni di disinfezione complementari posizionate sui principali nodi della rete.

Il bonus idrico
Allo scopo di favorire l’accesso universale all’acqua come bene pubblico essenziale alle utenze che versano in condizioni di disagio economico e/o fisico sono anche assicurate, a seguito della sottoscrizione nel 2012 di un Protocollo d’Intesa tra Regione Puglia, Autorità Idrica Pugliese, ANCI Puglia e Acquedotto Pugliese, apposite agevolazioni in bolletta. Una attività che prosegue anche nell’anno in corso.

Il gradimento dell’utenza
Acquedotto Pugliese ha registrato nel 2014 un indice di soddisfazione complessivo degli utenti pari al 84,7, in netto miglioramento rispetto al 82,2 del 2009 e in linea con la media nazionale. Cortesia, professionalità e competenza del personale addetto sono i punti di forza da cui muovere per le sfide del futuro. Questi, in sintesi, i principali dati emersi nell'ambito della quinta edizione dell'indagine sulla customer satisfaction, realizzata da un primario istituto internazionale di rilevazioni statistiche nel 2014, al fine di svolgere un monitoraggio della qualità dei servizi offerti dall'azienda idrica pugliese e individuare possibili aree di miglioramento nell'interesse della collettività.

La formazione
Nel 2014 sono state erogate oltre 20 mila ore di formazione al personale che ha visto coinvolti tutti i dipendenti di Acquedotto Pugliese. Il miglioramento qualitativo del personale è, infatti, punto di partenza imprescindibile e trasversale alla realizzazione della mission aziendale.

Le iniziative per una cultura dell’acqua bene comune
AQP ha manifestato l’attenzione al territorio attraverso il sostegno di iniziative avviate nella consapevolezza che l’acqua in quanto “bene comune” sia una risorsa utile anche a favorire lo sviluppo culturale nel contesto nel quale l’azienda opera. 
In questa ottica sono proseguite le pubblicazioni del giornale trimestrale “La Voce dell’Acqua” e introdotto un sito dedicato realizzato da alunni liceali, con l’obiettivo di rendere noto ai cittadini ed ai dipendenti le principali novità del settore e le attività aziendali improntate all'impegno per l’acqua, bene comune.
Ha proseguito, inoltre, nel 2014 “Acqua Bene Comune”, il progetto avviato nel 2012 per la promozione dell’acqua pubblica, attraverso le buone pratiche, che vede come protagoniste le Amministrazioni Comunali.
Tra le iniziative culturali si segnalano la esibizione del coro polifonico “Le donne che cantano e incantano” dirette dal Maestro Elisabetta Nardulli nella suggestiva cornice del Palazzo di Via Cognetti a Bari, il concorso per le scuole Tweet Water, il convegno “La memoria nascosta dell’acqua – sabotaggi e stragi all'ombra dell’Acquedotto Pugliese durante la ritirata nazifascista del ’43 e la realizzazione del volume “L’Acquedotto Pugliese prima…” a cura di Carmelo e Giuseppe Calò Carducci per celebrare il centenario del primo zampillo dell’acqua del Sele a Bari.

Protezione e valorizzazione dell’ambiente
Dal punto di vista della valorizzazione e promozione dell’ambiente, l'AQP nel 2014 ha contribuito alla gestione dell’oasi naturalistica di Conza della Campania. 
Grazie ad una convenzione con Legambiente, ha promosso attività di valorizzazione dell’impianto di fitodepurazione di Melendugno, il più grande d’Italia e valorizzato dal punto di vista naturalistico i campi di spandimento a servizio dell’impianto di depurazione di Gioia del Colle.

Gli standard di riferimento
Il documento è stato redatto secondo le norme del Global Reporting Initiative
Ha visto il coinvolgimento dei principali stakeholder ed ha impegnato oltre 50 dipendenti e tutte le funzioni aziendali.



Invia ad un amico
Stampa