In primo piano

 

La voce dell'acqua
Il trimestrale gratuito che racconta il viaggio dell'acqua

MyAQP aggiorna
Iscriviti alla news letter di Acquedotto Pugliese





loghi_media    FacebookTwitterLinkedinYoutube
Comunicati stampa


30/07/2013
Rimosso collegamento idrico abusivo a Vieste. Dall'inizio dell'estate rimossi allacci in grado di alimentare Foggia città

Acquedotto Pugliese ha riscontrato un collegamento abusivo alla diramazione primaria in agro Vieste, nei pressi di ponte Macchia.

L'allaccio fraudolento consentiva prelievi che avrebbero potuto soddisfare un abitato di 3000 residenti.

I tecnici hanno provveduto alla riparazione del danno e ripristinato il regolare funzionamento, dopo il completamento delle pratiche di registrazione del reato da parte delle forze dell'ordine.

Prosegue, quindi, il progetto "Archimede" la campagna per la rilevazione e la rimozione delle situazioni di illegalità e prelievo abusivo, anche domestico su tutto il territorio. Solo nelle ultime settimane sono stati rimossi 6 collegamenti abusivi sulle condotte che alimentano la provincia di Foggia che complessivamente avrebbero potuto alimentare il capoluogo Dauno.

Il recupero del corrispettivo per il servizio erogato, ma non riscosso, si applicherà fino a 10 anni dalla scoperta del prelievo abusivo.

Una attività resa possibile grazie al telecontrollo, l'innovativo sistema di controllo in remoto dei flussi idrici che permette interventi puntuali ed immediati in caso di anomalie nel sistema di alimentazione della distribuzione extraurbana.

L'acqua è un bene comune che impone diritti e doveri. In capo alla collettività quella di contribuire al mantenimento degli standard di qualità del servizio richiesti. Il servizio svolto da Acquedotto Pugliese, infatti, ha un costo e viene svolto senza alcun intervento della fiscalità generale, ma semplicemente grazie al pagamento di un corrispettivo da parte dei titolari dei contratti di somministrazione che, con la correttezza dei loro comportamenti, garantiscono a tutti la fruibilità del bene.

Il comportamento omissivo assunto da qualcuno, duole richiamare, è dannoso per Acquedotto Pugliese, che svolge la propria attività grazie al corrispettivo per il servizio reso e soprattutto, irrispettoso nei confronti di quegli utenti che onorano con puntualità le fatture, consentendo, di fatto, il servizio anche a chi non onora i suoi impegni.



Stampa      Indietro