In primo piano

 

La voce dell'acqua
Il trimestrale gratuito che racconta il viaggio dell'acqua

MyAQP aggiorna
Iscriviti alla news letter di Acquedotto Pugliese





loghi_media    FacebookTwitterLinkedinYoutube
Comunicati stampa


22/01/2010
Quattordici video partecipano a "Visioni d'Acqua", il primo concorso riservato a cortometraggi che festeggiano l'acqua, realizzato in collaborazione con il BIFEST, International Film&TV Festival di Bari.

I video che partecipano a "Visioni d'acqua", il concorso promosso dall'Acquedotto Pugliese in collaborazione con il BIFEST, International Film&TV Festival di Bari, riservato a cortometraggi girati con il videofonino che festeggiano l'acqua come bene per la vita, sono quattordici.

Tra questi, sei partecipano nell'ambito della categoria "montati", cinque in quella "presa diretta", tre fuori concorso.

I video saranno giudicati da una commissione composta da esperti della comunicazione e rappresentanti delle istituzioni scolastiche e regionali, secondo la pertinenza con il tema del concorso, il concept creativo, la coerenza tra idea e realizzazione, la chiarezza espressiva, la creatività del linguaggio e la complessità della produzione.

Saranno premiati i primi tre di ogni categoria e il più cliccato su you tube.

La proclamazione è prevista per il 3 febbraio nel corso di una cerimonia che si terrà nella Sala Conferenze dell'Acquedotto Pugliese a Bari, in Via Cognetti 36, alle ore 11.00.

"Il concorso è stato un successo, ha dichiarato Vito Palumbo, Responsabile Comunicazione e Relazioni Esterne dell’Acquedotto Pugliese. Pur avendo proposto una tecnologia per certi versi nuova ed innovativa, le scuole hanno riposto con entusiasmo e spirito, proponendo elaborati interessanti. Un invito alla riflessione su un bene, l’acqua, fondamentale per la vita e non infinito nella sua disponibilità. Le nuove generazioni sono un veicolo eccezionale per la diffusione di corretti comportamenti domestici e non solo. Siamo grati a tutti i partecipanti per l'impegno e la creatività dimostrata, ma anche lusingati per le attenzioni che abbiamo ricevuto. Un ulteriore stimolo a proseguire insieme al mondo scolastico e con il sostegno delle istituzioni pubbliche per la diffusione di una rinnovata cultura dell’acqua."




Stampa      Indietro