In primo piano

 

La voce dell'acqua
Il trimestrale gratuito che racconta il viaggio dell'acqua

MyAQP aggiorna
Iscriviti alla news letter di Acquedotto Pugliese





loghi_media    FacebookTwitterLinkedinYoutube
Comunicati stampa


27/01/2010
sale al 91% l'indice di soddisfazione globale del cliente

L'Acquedotto Pugliese, tra i maggiori player a livello nazionale nella gestione del servizio idrico integrato, ha registrato nel 2009 un indice di soddisfazione globale degli utenti pari al 91%, in netto miglioramento rispetto al 85% del 2006, e in linea con la media nazionale.

Questo, in sintesi, il principale dato emerso nell'ambito della quarta edizione dell'indagine periodica sulla customer satisfaction, realizzata da un primario istituto internazionale di rilevazioni statistiche, al fine di svolgere un continuo monitoraggio e miglioramento della qualità dei servizi offerti.

Emerge dallo studio, svolto con interviste telefoniche a cittadini, amministratori di condomini e operatori economici pugliesi, un generale apprezzamento sul servizio erogato, sulla capillarità della fornitura nonché sulla riconoscibilità dell'azienda, sulle sue dimensioni e soprattutto sulla capacità di investimento.

L'indagine evidenzia un netto miglioramento della relazione con il cliente, supportato da giudizi molto favorevoli relativamente al costo del servizio, alla cortesia del personale e alla chiarezza delle fatture, grazie alla riorganizzazione dell'intero processo di fatturazione e letturazione.

Il "costo del servizio" rileva il 73% di consensi rispetto al 68% nazionale e al 57% registrato in Puglia nel 2006, indicando un trend di gradimento senza precedenti. Si registrano anche progressi importanti verso i grandi utenti il cui livello di soddisfazione è cresciuto dal 51% del 2006 al 82% del 2009.

Ad un netto miglioramento della "continuità del servizio" percepita - la cui soddisfazione è salita dal 78% nel 2006 al 87% nel 2009, grazie agli ingenti investimenti sul sistema idrico - si contrappone l'indicazione dellla "qualità percepita dell’acqua", che si attesta al 79% rispetto all’82% registrato in genere al sud d'Italia e nelle Isole.

Un dato, quest'ultimo, che risente delle massicce campagne pubblicitarie in favore delle acque confezionate e di alcuni fenomeni sporadici riportati dai media ma che hanno riguardato sostanzialmente il mancato ammodernamento e manutenzione degli impianti interni di autoclave, spesso trascurati dai proprietari e dagli amministratori.

Inoltre l’indagine ha rilevato che 9 grandi utenti e 8 utenti produttivi su 10 ritengono di essere diventati più virtuosi grazie all'impegno profuso dall'AQP nelle iniziative a tutela dell'acqua e di ottimizzazione della sua fornitura.

Secondo gli intervistati in questi ultimi 3 anni l'Acquedotto Pugliese è arrivato ad un vero e proprio punto di svolta e la situazione è nettamente migliorata rispetto al 2006, tuttavia sono emersi e sono stati segnalati ancora diverse aree di miglioramento, tra cui lo sviluppo dei canali di relazione in remoto (contact center) ed una maggior informazione sugli investimenti realizzati.

"Iniziamo il 2010 forti degli importanti risultati ottenuti in questi ultimi 3 anni di nuova gestione dell'Acquedotto e con un rinnovato impegno nell'informare correttamente i cittadini sugli investimenti effettuati e le opere realizzate", ha dichiarato Ivo Monteforte, Amministratore Unico dell’AQP. "Solo nell’ultimo trimestre del 2009 abbiamo inaugurato, nel pieno rispetto dei tempi, la nuova condotta dello Sgolgore e l’acquedotto del Locone, oltre ad avere implementato un importante piano di risanamento della rete per 150 milioni di Euro e numerose iniziative di promozione dell’acqua quale bene per la vita, come per esempio il concorso "Visioni d’acqua" dedicato a tutte le scuole superiori d'Italia a conferma del nostro forte impegno", ha concluso Monteforte.




Stampa      Indietro