In primo piano

 

La voce dell'acqua
Il trimestrale gratuito che racconta il viaggio dell'acqua

MyAQP aggiorna
Iscriviti alla news letter di Acquedotto Pugliese





loghi_media    FacebookTwitterLinkedinYoutube
Comunicati stampa


30/11/2010
Moody's rivede al rialzo l'outlook a "positivo" da "stabile"

Moody's, primaria agenzia di rating internazionale, ha annunciato di avere rivisto al rialzo l'outlook dell'Acquedotto Pugliese portandolo a "positivo" da "stabile".

Tale decisione è in linea con quella presa a settembre 2010 dall'agenzia di rating internazionale Standard&Poor's.

Secondo Moody's - si legge nella nota dell'agenzia - l'outlook è stato rivisto al rialzo in virtù dell'andamento della gestione economico-finanziaria del 2010 e della stabilità di gestione assicurata dalla riconferma dei vertici aziendali che garantiscono una tensione verso il miglioramento continuo dell'azione aziendale sotto il profilo operativo, della riduzione dei costi e del recupero dei crediti.

"Il positivo giudizio espresso da Moody's, a pochi mesi da quello formulato da Standard & Poor's, è l'ulteriore conferma della bontà del percorso intrapreso verso il completo risanamento dell'azienda. Un parere che premia il lavoro svolto che ha permesso solo negli ultimi due anni di ridurre i costi aziendali di quasi 15 milioni di Euro e di recuperare crediti per quasi 20 milioni. A questi risultati vanno aggiunti i 600 milioni di Euro di investimenti realizzati negli ultimi tre anni", ha commentato Ivo Monteforte, Amministratore Unico dell'Acquedotto Pugliese.

"Il giudizio espresso da Moody's è ancora più lusinghiero se inserito nel contesto di crisi internazionale che sta provocando il declassamento di numerose aziende di primario standing", ha continuato Monteforte.

"Tali risultati sono merito di tutti i dipendenti dell'Acquedotto Pugliese che ogni giorno si adoperano per fornire un servizio sempre migliore al cittadino. Un ringraziamento particolare al Direttore Generale e a tutta la struttura per il grande lavoro di riorganizzazione portato a termini in questi anni", ha concluso Monteforte.




Stampa      Indietro