In primo piano

 

La voce dell'acqua
Il trimestrale gratuito che racconta il viaggio dell'acqua

MyAQP aggiorna
Iscriviti alla news letter di Acquedotto Pugliese





loghi_media    FacebookTwitterLinkedinYoutube
Comunicati stampa


02/07/2010
Atti vandalici contro il depuratore di Ugento (Le). I tecnici stanno garantendo il servizio.

Questa notte ignoti si sono introdotti nell'impianto di depurazione a servizio del Comune di Ugento danneggiando il quadro elettrico generale e asportando parte dei collegamenti elettrici.

Nonostante l'atto vandalico, denunciato a tutte le autorità competenti, i tecnici sul posto, grazie al tempestivo intervento e la loro riconosciuta professionalità, stanno garantendo la continuità del servizio.

L'impianto, entrato in esercizio nel 2006, funziona regolarmente e non è causa dell'avvelenamento delle acque del canale Risetani, come ipotizzato nel corso di servizi televisivi andati in onda nei giorni scorsi.

A questo proposito giova ricordare che le marine di Ugento ad oggi non sono allacciate alla pubblica fogna e dunque i liquami prodotti in questo tratto di territorio costiero non sono indirizzati all'impianto.

Il depuratore è un presidio sanitario a tutela del territorio e della qualità di vita complessiva dell'area servita, con l'esclusivo compito di restituire al loro ciclo naturale e con modalità compatibili e rispettose dell'ambiente, le acque provenienti dalle abitazioni dei cittadini allacciate regolarmente alla pubblica fogna.

I dubbi sul funzionamento dell'impianto rischiano semplicemente di distogliere l'attenzione dalle reali cause di inquinamento, ove accertate. Acquedotto Pugliese offre, come sempre, la piena collaborazione alle autorità, consapevole del proprio ruolo a difesa dell'ambiente e di svolgere un servizio nell'esclusivo interesse della collettività.




Stampa      Indietro