In primo piano

 

La voce dell'acqua
Il trimestrale gratuito che racconta il viaggio dell'acqua

MyAQP aggiorna
Iscriviti alla news letter di Acquedotto Pugliese





loghi_media    FacebookTwitterLinkedinYoutube
Comunicati stampa


04/02/2011
Bari capitale europea dell'acqua

L'Acquedotto Pugliese Spa - tra i maggiori player nella gestione del ciclo idrico integrato e secondo operatore italiano con oltre quattro milioni di abitanti serviti – ospita nella storica sede di Bari in Via Cognetti 25 esperti ed operatori europei aderenti ad EUREAU, l'associazione europea che raggruppa i principali gestori del servizio idrico.

Nel corso dei lavori Acquedotto Pugliese ha presentato il nuovo modello di gestione integrata della qualità. Un innovativo sistema che prevede l'integrazione delle tradizionali attività di campo e di laboratorio a tutela della qualità dell'acqua distribuita nelle case, con l'innovativo sistema di telecontrollo delle reti che permette in remoto il monitoraggio dei principali indicatori di potabilità nei flussi degli adduttori. Un modello di gestione avanzato che permette maggiore sicurezza al sistema e rapidità di intervento in caso di anomalie. Oltre 3.500 i sensori dislocati sulla rete e sui principali impianti che trasmettono in tempo reale parametri quali la torbidità dell'acqua, il ph, cloro residuo e la conducibilità. Dati che sono incrociati con le prove di laboratorio e resi disponibili agli operatori della qualità. Oltre 350 mila, infatti, sono i parametri verificati ogni anno dai laboratori di Acquedotto Pugliese. Campioni che vengono prelevati su tutta la rete gestita.

Tale nuovo approccio consente maggiore integrazione tra le attività di monitoraggio delle acque e la gestione delle reti. Negli ultimi anni Acquedotto Pugliese ha investito nella qualità complessivamente oltre 50 milioni di Euro potenziando le infrastrutture e gli impianti a servizio della potabilizzazione, il potenziamento della rete dei laboratori, anche attraverso l'acquisto di ulteriori strumenti di controllo di ultima generazione, la realizzazione di un capillare sistema di telecontrollo.

Il meeting di lavoro si è concluso con la visita dei nuovi laboratori centrali di AQP e della control room, la sala operativa che gestisce il sistema di telecontrollo dell'intera rete idrica. L'evento che si è tenuto oggi, ha l’obiettivo di promuovere il confronto tra i Gestori e le Istituzioni, la condivisione delle migliori pratiche e delle gestioni virtuose, la predisposizione di azioni mirate alla tutela del servizio nelle sedi istituzionali internazionali. EUREAU, infatti, nasce con l'obiettivo di promuovere il coordinamento tra i principali Gestori Europei per la elaborazione di politiche di settore condivise ed un dialogo permanente e strutturato con le Istituzioni dell'Unione sulla legislazione di comparto, offrendo l'esperienza di chi quotidianamente lavora sul campo per assicurare i servizi di acquedotto e depurazione ad oltre 400 milioni di cittadini.




Stampa      Indietro