In primo piano

 

La voce dell'acqua
Il trimestrale gratuito che racconta il viaggio dell'acqua

MyAQP aggiorna
Iscriviti alla news letter di Acquedotto Pugliese





loghi_media    FacebookTwitterLinkedinYoutube
Comunicati stampa


31/01/2011
L'Acquedotto Pugliese va in stampa.

La Voce dell’Acqua” è la prima rivista trimestrale dell’Acquedotto Pugliese. Due pagine formato tabloid a colori che raccontano le principali novità del settore e dell’azienda per aggiornare e condividere con cittadini e dipendenti l’impegno per l’acqua, bene comune e le molteplici attività in essere.

La redazione è imponente: oltre duemila persone, i dipendenti dell’Acquedotto Pugliese, che a turno ogni edizione preparano un articolo o segnalano una notizia che riguarda il mondo degli acquedottisti e dell’acqua.

Nel primo numero scopriamo che nessuno in Italia negli ultimi 5 anni ha investito più di Acquedotto Pugliese con un ritmo di crescita che supera le altre big del settore. L’intervista all’Ing Antonio De Leo, direttore industriale dell’azienda che spiega i segreti per un servizio “senza disservizi”, e la campagna contro i furbetti dell’acqua. Non mancano le rubriche per raccontare un’acqua…diversa. “Acquavagando” che dà evidenza dei principali appuntamenti, mostre, corsi, iniziative nazionali e internazionali che riguardano l’acqua nei molteplici aspetti culturali, artistici, scientifici, e “Zampilli” con curiosità e piccole e grandi iniziative per la tutela della risorsa idrica.

La Voce dell’Acqua” è un giornale per i cittadini, ma anche un house organ interno che aggiorna sugli obiettivi a medio termine da raggiungere con lo scopo di stimolare la partecipazione e il coinvolgimento dei dipendenti.

Il primo numero ha una tiratura di 5 mila copie che saranno distribuite presso gli sportelli commerciali dell’Acquedotto Pugliese e resi disponibili al pubblico. È possibile anche ricevere una copia in formato elettronico, direttamente a casa, al proprio indirizzo di posta elettronica iscrivendosi al servizio myaqpaggiorna.

Condividere è la parola chiave di questa nuova esperienza” - ha affermato Vito Palumbo, Responsabile Comunicazione e Relazioni Esterne di Acquedotto Pugliese, nonché Direttore Responsabile della Pubblicazione – Intendiamo affrontare questa “fatica” editoriale con questo spirito, con l’esigenza di rendere partecipi i nostri colleghi e i cittadini tutti dell’impegno dell’Acquedotto per l’acqua bene comune.
Noi acquedottisti – aggiunge Palumbo - siamo orgogliosi del nostro lavoro, consapevoli di svolgere un servizio fondamentale per la collettività e, soprattutto, di avere cura di un bene indispensabile per la vita ed il con-vivere civile. Dietro un gesto semplice, quasi istintivo come aprire un rubinetto, dietro questa immagine così naturale dell’acqua che scorre (quasi per inerzia, siamo portati a pensare), si nasconde un’attività industriale che richiede il lavoro di tanta gente. E tanta dedizione. Investimenti, tecnologia, sperimentazione, gestione, relazioni con il cittadino. Un’attività industriale fatta di macchine ma anche di sudore. Una storia che vale la pena di raccontare. Per dare il giusto valore all’acqua, supremo bene, e per una sorta di rispetto verso i milioni di cittadini che usufruiscono del servizio idrico e che contribuiscono a renderlo veramente comune onorando gli impegni con l’Acquedotto”.




Stampa      Indietro