In primo piano

 

Lina Goccina
Una allegra passeggiata nel mondo dell'acquedotto

FontaninAPP
Scopri l'applicazione che ti porta dalle fontanine di Puglia

Nina la fontanina racconta
La storia di Pugliabella e del suo acquedotto




loghi_media    FacebookTwitterLinkedinYoutube

Glossario

Facies = insieme delle caratteristiche petrografiche, sedimentologiche e paleontologiche di una roccia sedimentaria, che esprimono le caratteristiche ambientali della zona di formazione della roccia stessa.

Faglia = frattura degli strati rocciosi che indica quindi un comportamento fragile del volume roccioso da essa interessato. Alla faglia è sempre associato uno scorrimento relativo di entità apprezzabile delle due parti a contatto. Successivamente, la coesione può essere parzialmente ripristinata grazie alla mineralizzazione depositata da fluidi circolanti, ma la superficie di faglia continuerà a costituire una zona di debolezza e potranno in seguito avvenire altri movimenti sotto l'azione di un nuovo campo di sforzo.

Falda = deposito naturale di acqua formatosi nel corso del tempo, ubicato nel sottosuolo grazie alla permeabilità e porosità dello stesso. La falda è utilizzata, in genere come riserva di acqua potabile o di irrigazione. Può essere:
-artesiana (confinata o imprigionata o in pressione) = falda con acqua in pressione interposta tra il substrato impermeabile alla base (di letto) ed un altro strato impermeabile superiore (di tetto).
-libera o freatica = falda delimitata inferiormente da un terreno o roccia impermeabile (substrato impermeabile) e superiormente dalla superficie dell'acqua (superficie freatica o idrostatica).
-sospesa = falda freatica di limitata estensione formatasi in corrispondenza della zona non satura per la presenza di una lente di terreno impermeabile.

Fanghi attivi = massa semiliquida di microrganismi, rimossa dal flusso liquido di un depuratore (vedi) e soggetta ad aerazione, combinata all'azione microbica aerobica (vedi) di detti microrganismi.

Fanghi di depurazione delle acque = sono i principali prodotti di risulta della depurazione delle acque, originati dai trattamenti di tipo fisico, chimico e biologico. Quando derivano dal trattamento epurativo dei liquami di origine civile, tendono alla fermentazione anaerobica (vedi), dando luogo ad emissione di sostanze maleodoranti.

Fascinate = opere di difesa idraulica utilizzate negli interventi di ripristino (vedi) per contenere il ruscellamento delle acque e per la stabilizzazione superficiale dei terreni. Sono costituite da fasci di specie legnose di qualsiasi essenza, sistemate lungo aree in forte pendenza.

Fattore ambientale/fattore di impatto = elemento che, sotto forma di materia e di energia, è in grado di agire sulle componenti ambientali producendo interferenze.

Fattore di emissione = quantità di sostanza inquinante fuoriuscita da un'unità di processo, espressa in termini di massa inquinante emessa, rapportata alla massa di prodotto o di materia prima impiegata o ad altri parametri idonei a rappresentare il settore produttivo in esame.

Fattore percettivo (paesaggio) = termine utilizzato nell'analisi di inserimento territoriale e/o paesaggistico di un'opera. In particolare i fattori percettivi sono quegli elementi che concorrono ad aumentare o a ridurre la visibilità dell'opera stessa nel territorio.

Fauna = il complesso delle specie animali proprie di un determinato ambiente o territorio.

Fauna ipogea = la fauna ipogea corrisponde agli animali che vivono nelle grotte (letteralmente: sottoterra). E' rappresentata, prevalentemente, da invertebrati, anche se non mancano alcune specie di mammiferi, rettili e anfibi.

Felce = pianta soprattutto erbacea, scientificamente nota come Pteridofite, che vive per lo più in brughiera o nel sottobosco; è tra i più antichi esseri viventi ad essere comparsi sulla Terra. Si contraddistingue per le sue foglie seghettate.

Fenologia = scienza che studia gli effetti dei cambiamenti stagionali sulla vita degli animali e dei vegetali. Comprende, tra l'altro, lo studio dei fenomeni quali la fioritura, l'apparire delle gemme, il primo e l'ultimo apparire degli uccelli migratori e degli insetti.

Fertilità = se riferito al terreno, ne indica la capacità produttiva e quindi l'idoneità alla coltivazione agricola.

Fertilizzanti = sostanze di origine naturale o chimica che aumentano la produttività dei terreni coltivati, apportando ai vegetali gli elementi necessari al loro sviluppo. I componenti dei fertilizzanti appartengono a tre categorie:
-princìpi attivi (azoto, fosforo e potassio);
-oligoelementi (ferro, manganese, rame, zinco e boro);
-correttivi (a base di calcio, magnesio e zolfo).
I prodotti di origine sintetica presenti sul mercato possono essere semplici, se contengono un solo principio attivo, oppure complessi se ne contengono due (fertilizzanti binari) o tre (fertilizzanti ternari).

Filtrazione = processo che consiste nel far passare un liquido attraverso un mezzo filtrante per eliminare i solidi in sospensione.

Filtro = feritoia presente nel tubo di rivestimento del pozzo e che permette all'acqua sotterranea di entrare nel pozzo.

Filtro anaerobico = colonna con riempimento solido, sul quale viene fatta sviluppare una biomassa (vedi) batterica anaerobica (vedi). La possibilità di ricircolare il refluo sul filtro permette di diminuire i tempi necessari per la sua stabilizzazione.

Fioriture algali = aumento improvviso della concentrazione di fitoplancton (vedi).

Fitofagi = insetti o animali che si nutrono prevalentemente di vegetali.

Fitofarmaci = sostanze o prodotti, spesso di origine sintetica, che esplicano una funzione medicinale nei confronti delle piante. A seconda del bersaglio a cui sono destinati, i fitofarmaci si distinguono in insetticidi (vedi), erbicidi (vedi), fungicidi (vedi), ecc.. Possono esercitare un'azione preventiva, oppure rimediare ad un'aggressione già in corso. Se sono costituiti da organismi viventi (microrganismi, ovature di insetti benefici) si può parlare di biopesticidi.

Fitoplancton = organismi flottanti o debolmente natanti in grado di fotosintetizzare; sono costituiti da singoli organismi o da forme coloniali. La maggior parte di loro è soggetta al trasporto passivo da parte delle correnti.

Fiume = corso d'acqua naturale che drena l'acqua di un bacino o di parte di esso, mantenendo relativamente costante le variazioni annuali della sua portata (vedi) o regime.

Fiume, (portata del) = si definisce portata di un fiume il volume di acqua che fluisce in una determinata sezione del fiume nell'unità di tempo. Un fiume raccoglie le acque di un bacino idrografico (cioè quella zona della superficie terrestre, le cui acque vengono raccolte in un unico fiume) e può sfociare (cioè sboccare) in un fiume più grande, in un lago o nel mare.

Flocculazione = fase della coagulazione, durante la quale le singole particelle colloidali disperse nel liquame, destabilizzate con l'aggiunta di opportune sostanze, si addensano e formano fiocchi di maggiori dimensioni che sedimentano più rapidamente.

Flora = il complesso delle piante spontanee, naturalizzate o coltivate in un dato territorio.

Flottator = apparecchiatura utilizzata per la separazione dall'acqua di sostanze liquide o solide, avvalendosi di un gas di trasporto che ne favorisca la raccolta in superficie. Il gas di trasporto, prevalentemente aria, può essere sia disperso nella corrente liquida da depurare (flottatori ad aria disciolta), sia aspirato direttamente dalla stessa, attraverso idonei dispositivi (flottatori ad aria indotta). Applicazioni prevalenti riguardano la separazione dall'acqua di sostanze oleose e l'ispessimento dei fanghi prodotti dal trattamento biologico.



Fluido = dicesi di corpo allo stato liquido o aeriforme. La parte della fisica che studia la meccanica dei fluidi è denominata fluidodinamica.

Flussi di nutrienti = il flusso di nutrienti all'interno di un ecosistema consiste nel passaggio delle sostanze organiche da un individuo all'altro della catena alimentare. Queste sostanze vengono prodotte dai vegetali, passano poi attraverso i consumatori primari e secondari e arrivano infine nei decompositori.

Flusso = quantità, misurata nell'unità di tempo, di una grandezza fisica (calore, energia, acqua,ecc.) che passa attraverso una superficie o un corpo. Ad esempio: un flusso luminoso, un flusso d'acqua.

Flusso di energia = il ciclo di trasformazioni che si svolgono negli ecosistemi è alimentato da un flusso di energia (vedi) continuo. L'energia solare (vedi) viene catturata dalle piante che fabbricano il proprio nutrimento per mezzo della fotosintesi clorofilliana (vedi). L'energia passa poi attraverso gli altri livelli costituiti dai consumatori. Ciascuno di questi livelli cede all'ambiente una parte dell'energia assimilata sotto forma di calore (vedi) e la quantità di energia totale catturata dai produttori diminuisce progressivamente (a ogni livello se ne perde circa il 90%). Le perdite di calore rappresentano un flusso di energia in uscita dall'ecosistema.

Flusso di energia (misura del)= l'unità di misura dell'energia nel Sistema Internazionale di misura (SI) è il joule (vedi SI). Nel caso di sorgenti inesauribili viene espressa in joule/sec., ossia in watt, quindi come una potenza. Il flusso di energia dipende dal volume della superficie al quale si riferisce e perciò si dovrebbe a rigore parlare di densità di potenza della sorgente (ad esempio W/m2 per l'energia geotermica).

Foce = la foce di un corso d'acqua è il punto in cui esso confluisce in un mare, in un lago o in un fiume più grande. Si distinguono le foci: a delta, ad estuario, semplici. Le prime sono caratterizzate dalla diramazione della foce in più rami di confluenza, assumendo la caratteristica forma triangolare. La foce ad estuario (vedi) è quella la cui forma è ad imbuto; si origina quando la parte più bassa di una valle fluviale rimane sommersa dal mare. La foce semplice è quella costituita da un solo ramo di sbocco.

Foggiatura = il termine "foggiare" significa "plasmare, dare forma, formare". Più precisamente, la foggiatura è la lavorazione di alcuni materiali (vetro,metallo, argilla, ecc.), effettuata quando la loro massa è ancora fusa, per modellarli secondo la forma desiderata.

Fognatura = il complesso delle condotte che servono a raccogliere, allontanare e smaltire immediatamente i liquidi luridi di rifiuto (vedi anche acque reflue, acque nere).

Fondale limaccioso = profondità delle acque di un mare o di un lago torbide, poco trasparenti, melmose perché piene di terra.

Fondi di indennizzo = strumenti di copertura del danno ambientale che integrano l'assicurazione nei casi in cui le dimensioni del danno eccedano la copertura assicurativa, oppure l'identificazione dei responsabili non sia possibile. Possono essere fondi pubblici o privati, volontari o resi obbligatori dalla legge, finanziati da versamenti delle imprese, da contributi pubblici oppure da imposte specifiche per il settore al quale il fondo si riferisce.

Fonti di energia = sostanze dalle quali può essere prodotta energia utile direttamente o dopo trasformazione. Le sorgenti di energia possono essere variamente classificate:
-risorse esauribili: petrolio, gas naturale, carbone, legna, nucleare;
-risorse rinnovabili (praticamente inesauribili): idroelettrica, solare, geotermica, biomassa, maree, correnti termiche marine, onde del mare, vento, ecc.;-risorse primarie, utilizzabili direttamente, come si trovano in natura (carbone, petrolio, gas naturale, legna);
-risorse secondarie, in cui l'energia deriva dalla trasformazione dell'energia primaria in altra forma di energia (ad esempio l'energia nucleare viene trasformata in energia elettrica);
-risorse commerciali, ovvero risorse soggette a transazioni commerciali e quindi facilmente quantificabili, derivanti da quattro tipi principali di fonti: carbone, petrolio, gas naturale, elettricità primaria (di origine idraulica e nucleare);
-risorse tradizionali, derivanti da prodotti vegetali o animali (legna, carbone di legna, torba, sterco di bovini e cammelli) che, sebbene assenti dal commercio internazionale, rappresentano solamente il 3% circa del consumo mondiale di energia, ma circa la metà del consumo di alcuni paesi in via di sviluppo. Lo sfruttamento isolato dell'energia solare (vedi), dell'energia eolica (vedi) o dei mini-impianti idraulici appartiene a questo tipo di risorse, che sono dette anche non-commerciali, perché non oggetto di transazioni quantificabili e quindi non riportabili nei bilanci energetici, tra l'altro per la mancata conoscenza dei fattori di conversione e del rendimento energetico nel loro uso.

Fonti non rinnovabili = le fonti non rinnovabili sono risorse di energia la cui disponibilità non può essere rimpiazzata dall'uomo. Esse vengono distinte in fonti primarie fossili (carbone, petrolio greggio e gas naturale) e in fonti primarie nucleari (uranio e deuterio)

Fonti rinnovabili = (vedi Energia rinnovabile)

Foresta = vasta estensione di terreno ricoperta da alberi di alto fusto. In base alla latitudine e al clima nei quali si sviluppa e alle piante che la costituiscono, assume aspetti e denominazioni diversi: a galleria, decidua, di conifere, equatoriale, tropicale, spinosa.

Forni d'incenerimento = impianti per il trattamento dei rifiuti urbani (vedi) e/o speciali (vedi), che utilizzano processi di combustione condotti in eccesso di ossigeno; i prodotti della combustione sono essenzialmente anidride carbonica e acqua. Tali processi trovano frequente applicazione a livello industriale con l'utilizzo di combustibili convenzionali (gas naturale, olio combustibile e carbone) e attualmente vengono utilizzati come una delle soluzioni alternative alla collocazione dei rifiuti in discarica (vedi).

Forza centrifuga = la forza centrifuga è quella a cui un corpo in rotazione è sottoposto e per via della quale il corpo stesso viene spinto verso l'esterno.

Forza di gravità = (vedi gravità)

Fossile = qualunque resto o impronta di animale o vegetale che, vissuto in epoche passate oggi è intrappolato e conservato in uno strato di roccia. Dicesi invece fossile-guida quel particolare fossile caratteristico di uno specifico intervallo di tempo della storia geologica del nostro pianeta e conseguentemente determinante per il riconoscimento e la datazione della roccia che lo contiene. Il fossile-guida ideale dovrebbe essere: tipico di un intervallo di tempo ristretto, dotato di ampia distribuzione geografica, facilmente identificabile, diffuso.

Fotochimico = effetto della luce su una reazione chimica.

Fotofilo = organismo animale o vegetale amante della forte illuminazione naturale e delle aree ben esposte al sole che in ambiente marino corrispondono alla zona eufotica (vedi).

Fotofobo = organismo animale o vegetale amante della semioscurità o del buio totale, condizioni che nell'aerobio (vedi) si incontrano in ambiente ipogeo e nell'idrobio (vedi) si riscontrano rispettivamente nella zona oligofotica (vedi) e in quella afotica (vedi).

Fotone = particella elementare di energia luminosa, con massa uguale a zero.

Fotoperiodismo = le risposte fisiologiche di un organismo all'alternarsi della notte e del giorno.

Fotosintesi clorofilliana = processo biochimico di sintesi mediante il quale le piante, fornite di clorofilla, convertono l'energia luminosa solare in energia chimica, utilizzando acqua e anidride carbonica per sintetizzare sostanze organiche (soprattutto carboidrati) e liberando nell'atmosfera l'ossigeno.



Fototropismo = risposta mediata della crescita di un organismo vegetale, sotto l'effetto della luce visibile, che si manifesta con l'incurvamento degli organi vegetali verso la luce stessa.

Frangia capillare = zona del sottosuolo che si trova immediatamente al di sopra della superficie freatica e dove l'acqua viene sollevata per il fenomeno di capillarità.

Franosità = attitudine di un terreno o di una parete rocciosa a subire scivolamenti o distacchi di porzioni più o meno estese lungo un piano di rottura, sotto l'effetto della gravità (vedi Campo gravimetrico terrestre).

Freon = nome di alcuni idrocarburi gassosi largamente usati come agenti refrigeranti.

Fumarole = le fumarole sono dei fenomeni vulcanici che corrispondono ad emissioni di vapore acqueo mescolato a quantità variabili di anidride carbonica, idrogeno solfarato e altri gas. Queste emissioni fuoriescono da fratture più o meno vicine all'edificio vulcanico e la temperatura del vapore emesso può essere anche molto alta (circa 900°C).

Funghi = sono organismi viventi costituiti da una o più cellule che si nutrono di sostanze organiche in via di decomposizione o sottraendo sostanze nutritive ad altri organismi. Fanno parte di questo regno i lieviti, le muffe e i funghi. Si trovano dovunque ci siano altri esseri viventi; si distinguono dalle piante perché non hanno capacità di fotosintesi (vedi)

Fungicidi = composti chimici, detti anche anticrittogamici, che rientrano nella categoria degli antiparassitari o pesticidi (vedi voci corrispondenti).



Invia ad un amico
Stampa